Come curare il fungo dell’unghia?

La maggior parte delle persone associa la diagnosi dell’onicomicosi con cure sanitarie inadeguate e una scarsa igiene personale. Ma secondo le statistiche, la maggior parte dei casi di micosi si verifica nelle persone che si prendono cura di se stesse. Queste persone frequentano la palestra, vanno in piscina e fanno la sauna. È nei luoghi pubblici ad alto tasso di umidità che si trovano i funghi patogeni. Sono facili da contrarre e molto difficili da curare.

Il fungo dell’unghia (l’onicomicosi) è un’infezione difficile da trattare. Inizialmente colpisce una parte dell’unghia, poi si diffonde al resto delle unghie e alla pelle del piede. L’unico modo per sconfiggere il fungo è distruggere tutti i punti infetti. Se ne resta anche solo uno, l’infezione si ripeterà. Pertanto, il fungo dell’unghia in genere colpisce tutta la famiglia. Il fungo viene trasmesso attraverso pantofole, asciugamani, sanitari, altri articoli per la casa e anche quando si cammina a piedi nudi per casa. Se un membro della famiglia rimanda il trattamento o non sa di avere contratto l’infezione, anche gli altri avranno delle ricadute, indipendentemente da quanti sforzi fanno per curarsi.

I sintomi dell’onicomicosi

L’infezione fungina può essere facilmente identificata da segnali esterni. In primo luogo, il cambiamento del colore dell’unghia (bianco, grigio, marrone, giallo e negli stadi avanzati nero e marrone). Poi la piastra dell’unghia si inspessisce, si sfalda e viene gradualmente distrutta.

La corneificazione della piastra ungueale è una reazione all’introduzione del fungo. Questa condizione è difficile da trattare. In questo caso, un fungo non trattato può essere pericoloso. Eventualmente potrebbe essere necessario rimuovere la piastra ungueale.

Come trattare il fungo?

Per lungo tempo, l’unico modo per trattare il fungo era rimuovere la piastra dell’unghia. Ma spesso cresceva un’altra unghia già infetta, perché l’infezione non era stata debellata ed era rimasta nel corpo.

Poi, il trattamento chirurgico è stato sostituito da metodi “terapeutici”. Consistevano nel trattamento delle zone colpite con acido salicilico, aceto, iodio, vernice verde brillante, zolfo ed altri agenti. Le unghie e le piante dei piedi dovevano essere trattate quotidianamente per 1-2 anni. Sono stati registrati solo pochi casi di guarigione in seguito a tale “terapia.”

Come curare il fungo dell’unghia?

Trattamenti popolari dell’onicomicosi

Quando la medicina ancora non era progredita, i rimedi popolari erano l’unica soluzione. Queste ricette, raccolte nel corso dei secoli, riuscivano a rimuovere l’infiammazione e ad alleviare la condizione del paziente. Alcune uccidono persino l’infezione. L’unico svantaggio di questi rimedi è il processo di preparazione relativamente complesso.

Ecco uno dei rimedi più efficaci contro il fungo. Mescolare un uovo crudo con 1 cucchiaino di dimetilftalato e 1 cucchiaio di olio vegetale. L’olio può essere sostituito con aceto al 70%. Si ottiene un unguento da spalmare nelle zone colpite. Si raccomanda di indossare calze calde e di avvolgere i piedi con la pellicola da cucina. Mantenere la pellicola per 3-4 giorni. Durante questo lasso di tempo, le unghie colpite cadranno e verranno sostituite da nuove unghie sane.

Rimedi efficaci per l’onicomicosi

Anche gli smalti antifungini sono molto efficaci. Devono essere applicati 1-2 volte a settimana. Sono trasparenti. Non solo curano l’unghia, ma ne migliorano anche l’aspetto senza tuttavia conferirle lucidità (un aspetto importante soprattutto per gli uomini). Alcuni smalti possono ammorbidire le unghie inspessite.

Ma anche questi mezzi potenti nel tempo portano all’assuefazione. Se accidentalmente si indossano delle scarpe vecchie o camminate a piedi nudi in piscina, non si può evitare una ricaduta. Inoltre, gli smalti terapeutici richiedono un trattamento antibiotico aggiuntivo obbligatorio.

Fortunatamente, gli scienziati hanno sviluppato il rimedio più conveniente, efficace ed economico contro il fungo delle unghie e del piede. Si tratta dello spray terapeutico e preventivo Fresh Fingers. Non arresta solo lo sviluppo dell’onicomicosi, ma permane a lungo all’interno della piastra ungueale, accelerando il processo di guarigione. Ci vorranno 1-2 mesi per curare completamente il fungo nella fase iniziale o intermedia, mentre i casi più avanzati richiederanno 3 mesi. Il rimedio può essere combinato con creme e pastiglie antimicotiche. Lo spray Fresh Fingers può anche essere usato anche per prevenire l’onicomicosi. Il prodotto è adatto per adulti e bambini.

Ricordate però che per debellare il fungo dell’unghia o del piede non è sufficiente il trattamento esterno. Tutti gli oggetti personali del paziente devono essere disinfettati: scarpe, asciugamani, calzini, biancheria da letto, pavimenti, tappeti, bagno, doccia, e anche le forbicine e le lime per unghie. Questa procedura non richiede la preparazione di disinfettanti complessi. Lo spray Fresh Fingers distrugge il fungo non solo sulle unghie, ma ovunque intorno a voi.

Leave A Reply

Your email address will not be published.